Notti bianche contro le mafie

teatro-1

Venerdi 24 Ottobre

Tutti gli spettacoli sono a ingresso gratuito

 

 

Casa Internazionale delle Donne
Via della Lungara 19 – Roma
Ore 21.30
Le Ribelli, donne che hanno sfidato la mafia per amore
Tratto dal libro di Nando dalla Chiesa
Drammaturgia di Maria Vittoria Pellecchia
con Livia Caputo, Maria Vittoria Pellecchia, Maddalena Rizzi
ass. Tramartis

Sui fondali della storia della lotta alla mafia si stagliano alcune figure femminili. Donne ribelli per amore che irrompono nella vita collettiva con il loro grido, che è insieme dolore, speranza e domanda di giustizia. Francesca Serio, la madre del sindacalista contadino Salvatore Carnevale. Felicia Impastato madre di Peppino. Rita Atria, sorella di Nicola, giovane boss dello spaccio, diciassettenne collaboratrice di Borsellino. Tre donne siciliane, tre diverse generazioni unite da un filo rosso: il coraggio di opporsi, per amore, al fenomeno mafioso. L’amore così diventa speranza ed una strada per educare alla legalità.

Mitreo
Via M. Mazzacurati 61 – Roma
ore 22.00
Panenostro
testi, regia e luci Rosario Mastrota, Dalila Cozzolino
interprete Ernesto Orrico
assistente alla regia Dalila Cozzolino
scenografia Marco Foscari
Compagnia Ragli

Cump’il pan del prestín terún. Giuseppe è arrivato al nord un giorno di nebbia fitta dal suo paesino, giù in Calabria. Lui, che è figlio e nipote di panettiere, raccoglie l’eredità familiare nella sua panetteria che sa di profumi e colori, di pane e di sud.  Serba anche la tradizione di pagare il pizzo alla ‘ndrangheta, che mette le radici in quella cittadina dell’hinterland milanese, sonnolente e indifferente.Una vita che scorre sul binario della normalità, un giorno uguale all’altro, la notte a panificare, il giorno dietro il bancone, tra una chiacchiera e una battuta con gli abitanti del quartiere.

Teatro del Lido di Ostia – Casa dei Teatri
Via delle Sirene 22 – Ostia (Rm)
ore 21.00
Così Vivi
testi Marco Ciconte
regia Giusy Mellace
con Salvatore De Rito, Emma Carcea, Paolo Zito, Giusy Mellace

Paolo Borsellino, Emanuela Loi, Domenico Gabriele, Lea Garofalo: il reading “Così vivi” è dedicato alla memoria di quattro vittime di mafia, tutte immaginate come persone vive che – in un altro spazio e in un altro tempo – raccontano se stessi e la loro storia.

Munnizza. Peppino Impastatato: memorie, suoni, visioni
Reading Studio
di Licio Esposito
con Andrea Satta
compagnia Siamo quasi una cosa seria

La trasmissione Onda Pazza del 28 aprile 1978 dal titolo “La favoletta”, con le voci di Peppino Impastato, Salvo Vitale, Faro Di Maggio; le parole di Andrea Satta, la lettura dei “pizzini” e le immagini del cortometraggio “Munnizza” s’incontrano in una sola voce: quella della memoria condivisa. Un reading realizzato dalla Cactus filmproduzioni in collaborazione con “Libera, associazioni nomi e numeri contro le mafie”.

 

cinema

Share

Comments are closed.